14 agosto 2018 crolla il ponte Morandi a Genova

Quando si verificano le tragedie come quelle del crollo del ponte autostradale di Genova, la riflessione è una sola: l’uomo ha solo un dio, il denaro. Vuole accumulare acccumulare accumulare senza umanità come se fossimo eterni ed invece lasciamo tutto qua. Coloro che gestiscono le autostrade accumulano dai pedaggi e non spendono un centesimo per la manutenzione. Ne sappiamo tutti qualche cosa. Tutti noi che ogni giorni prendiamo l’autostrada, che transitiamo sui viadotti, che transitiamo negli svincoli giungla e pieni di buche e fossi. E pensiamo e speriamo che non succederà mai nulla, che ci allarmiamo inutilmente e chiudiamo gli occhi e andiamo, andiamo perché abbiamo fretta, perché abbiamo un appuntamento, perché dobbiamo andare a lavoro, perché vogliamo andare in vacanza. E invece quando succede ti trovi senza fiato. E da Autostrade per l’Italia un freddo ed anonimo comunicato impersonale e senza una parola di cordoglio. E poi speriamo che non sia il solito… tutto cambia perché nulla cambi

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...