Per la lega è tempo di un nuovo Medioevo

dal sito dell’agenzia reuers alla pagina http://it.reuters.com/article/topNews/idITMIE57F05T20090816
 

ROMA (Reuters) – Alla festa della Lega a Ponte di Legno Nord Umberto Bossi e gli altri dirigenti sono tornati a cavalcare i loro cavalli di battaglia dell’estate 2009: dialetto nelle scuole, inno del Nord e differenze di salario Nord-Sud.

Al comizio conclusivo della festa a Ponte di Legno, ripreso dai tg, Bossi ha detto che la bozza della proposta di legge sui dialetti è pronta.

"Sapete tutti cos’è questo — ha urlato dal palco, mostrando dei fogli – è il testo della legge sul dialetto, cioè il nostro dialetto nelle nostre scuole. E’ ora di finirla di cancellare tutte le nostre cose, la nostra storia".

Già a fine luglio, la Lega ha avanzato in Parlamento la proposta di sottoporre ai professori un test su storia, tradizioni e dialetto della regione in cui intendono lavorare, e il ministro della Pubblica istruzione, Mariastella Gelmini si è detta d’accordo ad "approfondire" il tema della valorizzazione della cultura locale.

Dal palco di Ponte di Legno, il leader leghista è tornato anche a polemizzare contro l’inno di Mameli.

"Il nostro inno, il ‘Va pensiero’, lo cantano tutti, lo sanno tutti. Non come quello italiano, che nessuno conosce e canta", ha detto Bossi, che ha comunque avuto parole di apprezzamento per il Capo dello Stato, Giorgio Napolitano.

Il ministro della Semplificazione Roberto Calderoli ha proseguito invece nelle sue invettive contro l’equiparazione dei salari tra Nord e Sud.

"Credo che le buste paga regionalizzate, differenziate siano una cosa di assoluto buonsenso, un fatto di equità che per altro è già previsto nel disegno di legge delega sul federalismo fiscale e, quindi, su questo vedremo di incontrarci con i nostri interlocutori, che sono in primis i sindacati e le forze sociali", ha detto il ministro.

domenica 16 agosto 2009 15:19

 

Tra poco noi siciliani avremo bisogno del passaporto per varcare lo Stretto e tutti insieme dalla Val d’Aosta a Pantelleria costruiremo alte mura le cui porte saranno chiuse al calar del sole non attorno alle nostre città, ma attorno ai nostri condomini. Fossati si stanno scavando intorna alla nostra italianità ottenuta con le lacrime ed il sangue dei fratelli che hanno fatto grande il nostro Risorgimento. Fra poco oltre Miss Padania avremo anche la Nazionale Padana del calcio cadrà così anche l’ultimo simbolo che ci univa da Nord a Sud. Mi vergogno! Viva la Francia e Viva la Spagna che hanno fatto della loro unità la loro forza.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Intrattenimento. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...