La Metafora dell’Acqua

La parola è come una goccia che scava, scava..fino a penetrare nelle viscere della madre terra. La parola debba avere la purezza dell’acqua di roccia. La parola deve puliree non sporcare.
E man mano che proseguirai in questo viaggio… potrai vedere sempre di più, sempre più lontano… oltre il limite delle cose…oltre quella linea dell’orizzonte…Il tempo che passa cambia tutto ed anche noi cambiamo… E tu non sei più la stessa di prima e neppure gli altri lo sono… Mutano le cose…come mutano le stagioni….
Puoi fare un salto nel tuo futuro e ritrovarti come sarai…e guardare alle cose di adesso con diversa comprensione…con la maturità che nasce dall’esperienza di quello che è già accaduto…Puoi vedere il film della tua vita e rallentarlo… rivederlo nei momenti belli… quelli che passano troppo alla svelta…Negli altri momenti invece…quelli che ti disturbano…quelli che vuoi dimenticare… puoi accelerare la velocità di scorrimento della pellicola e poi passare alla scena successiva… E’ bello lasciarci alle spalle una stazione… nella quale non scenderemo mai più… ti puoi vedere nel passato… quando il tuo problema non era ancora nato… Puoi chiederti… Chissà quando è iniziato …. Forse un attimo prima o forse un attimo dopo… A volte, attimi sono lunghi come anni… a volte gli anni passano con la velocità di una folata di vento e non ne resta neppure il ricordo…Con colori diversi l’immagine, che vedevi, cambiava..…cambia… come tu, ora, stai cambiando…. Quante cose abbiamo imparato da bambini… e quante cose abbiamo dimenticato di avere imparato… Ora è il tempo di ricordare…E quanti altri ricordi abbiamo che non ci servono più… Ora è il tempo di dimenticare…. Forse i ricordi di tanti momenti del tuo passato e forse anche di quel problema…erano solo pura immaginazione…Ogni onda che s’infrange sulla riva… è un anno della tua vita… Puoi andare sull’onda  precedente… e cambiare tutto prima che succeda… oppure lasciare che l’onda ancora più in là… sì, quella alta laggiù verso la linea dell’orizzonte.. sommerga tutto e cancelli tutto quello che vuoi cancellare… E poi, il mare ritorna improvvisamente calmo e sereno…
In quel mare puoi vedere quello che vuoi vedere, quello che ti fa piacere  vedere, perché il dolce dondolio delle onde. Ti riporta alla mente quando eri ancora acqua nell’acqua, un corpuscolo di vita nel grembo materno. E quando quell’acqua ti ha lasciato hai desiderato uscire alla ricerca di un’altra vita e di una nuova luce.
Sei nato…. Hai sognato …. C’era una volta nel mare profondo …. oltre gli scogli sconosciuti, oltre le isole del tramonto…. Hai continuato a sognare…. Hai affronato mille dolori… E il marinaio  fissò il mare. pianse e le sue lacrime si mischiarono nel sale del mare e si confusero …. Le onde mischiarono il suo immenso dolore e lo portarono lontano… E ne sei uscito … Tu sei acqua … sudore… lacrima …goccia…sapore…odore… colore… e goccia dopo goccia … nel tempo diventerari mare…. diventerai qualsiasi cosa vorrai diventare, al di la di quello che avevi dentro di te…perchè era tutto acqua…. era solo acqua…tutto scorre…via…. e quell’acqua può scorrere e trascinare lontano i tronchi dei tuoi pensieri e la bellezza ritorna e rivive in te in qualsiasi tempo in qualsiasi giorno della tua vita fino a divenire ….un canto.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...